L’ecommerce cresce sempre di più ma solo il 4% delle aziende vende online

e-commerceIl settore dell’e-commerce ha portato ad un aumento di fatturato e di clienti, nonostante questa prepotente tendenza che si registra in tutta Europa, le aziende italiane non sembrano propense a raccogliere la sfida dei nuovi mercati e solo il 4% coglie l’occasione.

L-ecommerce e gli acquisti online rappresentano ormai una consolidata abitudine d’acquisto, uno studio del Politecnico di Milano ha indicato, solo nel 2014, un fatturato di 23,3 miliardi di euro con una crescita dei clienti digitali molto importante, da 9 a 16 milioni solo nell’ultimo anno. Proprio per discutere dell’importante crescita di questo settore, un importante gruppo, Netcomm, consorzio del commercio elettronico, ha organizzato un evento presso la Camera dei Deputati in cui sono intervenuti esponenti di importanti aziende come Amazon, Google, eBay.

Per quanto riguarda nel dettaglio alcuni numeri, il settore cresce del 17% per quanto riguarda le vendite dai siti italiani. Gli acquisti sui portali internazionali sono invece cresciuti in percentuale del 16% per un valore di circa 14,6 miliardi di euro. Afferrare questo treno in corsa, soprattutto per le piccole e medie imprese, potrebbe rappresentare un grandissimo vantaggio per accrescere la propria rete di distribuzione e portare piccole realtà italiane a competere in terreni internazionali.

Per quanto riguarda infine i settori trainanti, nell’editoria la vendita online vale il 7% di tutte le vendite, le percentuali crescono anche nel settore dell’informatica, 10,5% delle vendite e dell’abbigliamento, 4%.

Potrebbero interessarti anche...